C’è anche il “10”: Francesco Pittella torna in A2 con la F.lli Bari

Un decennio dopo la prima esperienza, uno dei leader blaugrana pronto ad una nuova avventura: “Ho stimoli pazzeschi, faremo bene. E voglio chiudere qui la mia carriera…”

Il numero 10 blaugrana in azione-1E’ il “10”, uno dei pilastri della F.lli Bari sin da quando, nella stagione 2012/13, trascinò i blaugrana alla storica promozione dalla C1 alla serie B, al suo primo anno nel team reggiano. Francesco Pittella, ora è ufficiale, vestirà per la quinta annata consecutiva una maglia che ormai sente come una seconda pelle. “Ho stimoli pazzeschi per affrontare di nuovo l’A2, dieci anni dopo l’ultima volta…”.
Erano i tempi della Reggiana… “Sì, un biennio prima della retrocessione. Ero un ragazzino, non ero pronto per una categoria del genere. Ora sento di poter dare tanto alla F.lli Bari anche in un torneo difficile come quello, seppur maggiormente equilibrato rispetto al passato. Non ci saranno corazzate, credo che questa squadra possa giocarsela perchè si stanno facendo le cose per bene”.
Gruppo base in attesa delle novità. E’ la strada giusta? “Assolutamente sì, perchè la squadra della promozione meritava di proseguire un certo cammino. E’ chiaro che non dobbiamo sparare troppo in alto, e pensare innanzitutto alla salvezza. Tutto quel che arriverà in più sarà di guadagnato, ma si può fare decisamente molto…”.
Si può aprire un ciclo in serie A per la F.lli Bari? “Lo spero con tutto il cuore, perchè se lo merita questa società che mi ha accolto come in una famiglia. Bravissime persone, dai dirigenti ad un grande allenatore come Nunzio Checa, che ringrazio apertamente per avermi voluto ancora. E aggiungo che mi piacerebbe chiudere qui la mia carriera, come dissi a suo tempo col presidente. Magari tra qualche anno…”.
Superati i guai fisici della scorsa stagione, Francesco Pittella è pronto per l’A2? “Sì, è stato un campionato difficile per me, da dicembre non sono mai stato al top. Ora sto lavorando proprio per farmi trovare al 100% già ad agosto. Ho una carica dentro che non potete immaginare”.

Pittella il giorno della promozione

Permalink